29 gennaio 2013

RockDoc: Bigelf - Cheat The Gallows


Bugiardino Bigelf - Cheat The Gallows



1  - DENOMINAZIONE DEL FARMACO

Bigelf Cheat The Gallows (2008)

2  - CHE COS’È

È il quinto disco di una eclettica band californiana di ispirazione Dark Prog/Doom, condotta da un tetro e lisergico Willy Wonka con glitter, barba lunga e crocifisso al collo, che compone, canta e suona due tastiere contemporaneamente, contro un muro sonoro di riff sabbathiani e atmosfere crimsoniane.

3  - COMPOSIZIONE QUANTITATIVA E QUALITATIVA

10 tracce musicali.

Principio attivo: Progressive, Doom, Psichedelia, Shock Rock.

4 - INDICAZIONI TERAPEUTICHE

  • Proggofilia Nigricans
L’album è un valido supporto in questa rara patologia, che costringe chi ne è affetto a ricercare nell'ascolto di uno stesso brano variazioni musicali, cambi di atmosfere (preferenzialmente cupe) uso di hammond, mellotron e sitar.

  • Dipendenza da Black Sabbath-periodo Ozzy Osbourne
Come palliativo o sostitutivo nella cura del paziente dipendente da Black Sabbath che ricorra alla maratona di ascolto degli otto album registrati dal 1970 al 1978 più volte in una settimana.

  • Amnesia retrograda
Il disco è un ottimo strumento per la cura dei pazienti che abbiano subito perdita di memoria riguardo alla musica antecedente il 1977, a seguito di grave trauma indotto dall’ascolto del singolo "Ti Amo" di Umberto Tozzi. Consente al soggetto di riacquistare familiarità con gli stili musicali della prima metà dei ’70 e riappropriarsi gradualmente del concetto di "musica di qualità" troppo a lungo dimenticato.

  • Disturbo dell’identità di genere musicale
L’ascolto dell’album può essere usato come sussidio nella terapia del disturbo dell’identità di genere musicale, ovvero in tutti i soggetti che trovano incompatibile il glam rock di David Bowie con il doom dei black sabbath, i solos alla Gilmour con i riff alla Iommi.

  • Carenza multi gruppo
La somministrazione del disco in bolo consente di risolvere rapidamente e in un’unica soluzione i quadri di carenza multipla di Pink Floyd, Alice Cooper, Black Sabbath, King Crimson, Uriah Heep.

5 - MODO DI SOMMINISTRAZIONE 

Cd
Mp3
Vinile


6 - CONTROINDICAZIONI

  • Si sconsiglia l’assunzione del farmaco durante feste danzanti con amici, specie se questi siano affetti da mania del "ballo su musica divertente", resistente a terapia. In tal caso è preferibile che il paziente si allontani dalla postazione musicale, consentendo a terzi di selezionare qualsiasi canzone degli Ska-P.
  • È controindicato a tutti coloro che usano il termine "pianola" riferito indistintamente a Tastiera, Organo Hammond, Moog, Mellotron, Sintetizzatore et similia.

  • Si consiglia ai beatlesiani integralisti, specie se appartenenti alla setta dei Fabfouristi Psichedelici, di assumere il farmaco con le dovute precauzioni, affinché i riferimenti all’album "Sgt. Pepper’s Lonely Heart Club Band" non vengano considerati blasfemi e dissacranti.

7 - EFFETTI INDESIDERATI

  • Scatena gravi crisi convulsive all’ascolto della frase "Anche Michele Zarrillo negli anni ‘70 suonava progressive.. nei Semiramis!"

  • Potrebbe indurre il soggetto a tirare fuori dall’armadio jeans a zampa e giacche di velluto appartenute a genitori o parenti, o peggio costringerlo alla vana ricerca di suddetti abiti in mercatini vintage frequentati da hipsters.

7 commenti:

  1. non mi sembra male come farmaco...quasi quasi lo assumo...a dosi moderate, però, così giusto per rilassarsi...

    RispondiElimina
  2. Potrebbe iniziare con 2 tracks/die una al mattino e una la sera, per la prima settimana, per poi raddoppiare la dose di volta in volta le settimane successive.

    RispondiElimina
  3. Irriverent Escapade30 gennaio 2013 09:36

    I Black Sabbath, ormai (anche se attendo curiosa l'uscita di 13, nuovo album appena annunciato) li ho relegati alla "tapis roulant teraphy" (leggi:scandiscono il ritmo delle sudate propedeutiche all'eliminazione dell'adipe ) ma, caro il mio dottore. al solo udir parlare di Hammond e Mellotron sento crescere in me tutte le patologie curabili con il farmaco in oggetto.
    Crede che io possa ottenerlo senza prescrizione? Ormai ho sforato il tempo per chiederle un appuntamento...

    RispondiElimina
  4. Gentile paziente, mi pare di capire che il suo uso dei black sabbath non rientri in un quadro di dipendenza, ma anzi costituisca, specie associato ad esercizio fisico, il fondamento di una buona salute musicale; anche se in questo caso le consiglierei di integrare ogni tanto con Pantera o Motorhead per garantire un apporto energetico adeguato(almeno fino a quando il nuovo farmaco dei b.s. non verrà messo in commercio )Per quanto concerne i sintomi da lei citati, non esiterei a intervenire tempestivamente. Il farmaco non richiede prescrizione, pertanto le consiglio di cominciare subito una terapia, con l'ascolto del disco per intero almeno una volta a settimana. Per ulteriori chiarimenti non esiti a contattarmi. La saluto.
    R.'n'R.D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irriverent Escapade31 gennaio 2013 10:23

      Gentile Dottore, provvederó al più presto..
      Intanto mi preme rassicurarla rispetto al fatto che non rischio abuso da B S. Integro, giá con Grateful Dead, AC/DC e, molto sporadicamente Def Leppard.
      Sempre grata del suo interesse, la saluto cordialmente.

      Elimina
    2. Perfetto, gli integratori che usa al momento vanno benissimo, continui così.
      Cordiali Saluti
      R'n'R D

      Elimina