05 febbraio 2013

A Royal Affair - Nikolaj Arcel

A Royal Affair
A Royal Affair (En kongelig affære in originale) è un drammone storico tendente persino verso thriller.

La vicenda narrata è ispirata a fatti realmente accaduti nella corte di Danimarca sotto la sovranità di re Cristiano VII, del suo matrimonio disastroso, dei suoi problemi psichici e dell'enorme influenza sul re e sul regno del suo medico personale, l'illuminato Johann Friedrich Struensee.

Nonostante la vicenda possa spesso cadere nel melodramma, la bravura di Arcel (anche sceneggiatore) sta nell'aver dosato bene ogni singolo aspetto della pellicola, andando a condensare ogni eccesso che sia quello melò, di complotto o storico, rendendo la pellicola facilmente fruibile nonché affascinante. Unica cosuccia, ma è più una nota personale che non inficia la qualità del film, è quella di non aver inserito e/o amplificato la figura del cattivo. C'è sì tutta la corte bigotta e conservatrice che svolge questo compito, ma nessuno viene elevato a tale ruolo perciò, mancando un vero e proprio bersaglio, ho avuto l'impressione di non sapere bene chi odiare.

Molto benevolmente vengono rappresentati da Arcel i tre protagonisti, ovvero il re, la regina e il medico, tutti interpretati magistralmente da Mikkel Boe Følsgaard, dall'astro nascente del cinema europeo Alicia Vikander e dal grandissimo a prescindere Mads Mikkelsen

In definitiva A Royal Affair si dimostra un film riuscito e molto interessante da un punto di vista sia storico che politico. 


IMDb 

8 commenti:

  1. che bello trovare qualcun altro che ha conosciuto e apprezzato questo film ;)
    non vincerà mai contro amour, ma io voglio lo stesso tifare per lui...
    ne avevo scritto qui :) http://firstimpressions86.blogspot.com/2013/01/a-royal-affair.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure io per ora tifo per a royal affair, ma solo perché è l'unico della cinquina che ho visto :P

      grazie per il link, vengo a sbirciare.

      Elimina
  2. anche a me è piaciuto decisamente.
    ma io il mio preferito tra i candidati all'oscar di miglior film straniero non è né questo né tantomeno amour...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e quale?
      ma solo perché così evito di vederlo :D

      Elimina
  3. Visto che ne parlate tutti così bene dovrò recuperarlo a breve: in fondo il Mulo me l'ha già fornito! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mulo non tradisce mai ;)
      vai tranquillo, merita davvero

      Elimina
  4. lo avevo adocchiato ma al momento di politica....meglio non parlarne troppo si va in overdose...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a livello politico in realtà potrebbe essere un toccasana, anche se di questi tempi anche un calcio nelle palle potrebbe risultare molto più gioioso rispetto stronzate che ci dicono.

      Elimina