08 febbraio 2013

Flight - Robert Zemeckis

flight
Generalmente Zemeckis è un regista che viene accostato a una serie di film diciamo lucidi come ad esempio la trilogia supercult di Ritorno al futuro e Chi ha incastrato Roger Rabbit. È anche il regista di Forrest Gump e del soporifero Cast Away, quindi non è proprio novello a storie che puntano più verso il drammatico. Negli ultimi anni, cioè da Le verità nascoste in poi, personalmente l'avevo lasciato perdere... non eravamo più in sintonia e il nostro rapporto si era un po' incrinato. 

Oggi torna con questo Flight, che in definitiva è da considerarsi più un film di Denzel Washington che un film di Zemeckis. Per carità il regista usa bene la macchina, riesce a dare una forte impronta alle scene simbolo del film e gira persino una sequenza action (ovvero il trailer) da capogiro. Ma è indubbio che è l'attore il centro della pellicola e è grazie alla sua ottima performance che il film si tiene a galla. 
Come avrete capito non si tratta di un disaster movie, anche se sconsiglio di visionarlo prima di prendere un aereo, ma piuttosto della parabola su questo pilota che deve confrontarsi con una vita di bugie che si è cucito addosso. Un viaggio tra buoni propositi, disastri umani, sensi di colpa, fatalità, negazione e accettazione. 

Sinceramente mi ha lasciato un po' così, un po' dubbioso, poiché il personaggio di Washington è forse fin troppo sfumato da non lasciare che lo spettatore patteggi nettamente per lui o contro di lui. Viene posto sempre sul limite, tra il bene e il male, tra l'essere colpevole e il non esserlo.

Alla fine quello che mi è rimasto del film è solo la domanda: "Quindi è grazie all'alcol e alla coca che Whip è riuscito a salvare tutte quelle vite?".

IMDb

14 commenti:

  1. Ha lasciato perplessa anche me. Cioè, regge e rimane ambiguo fino ai minuti finali (la scena con Goodman in albergo è epica) ma poi scade nella moraletta facile facile con tanto di spottone agli alcolisti anonimi e a me tutto questo fa male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il moralone finale si poteva evitare, ammazza clamorosamente l'intero film che fino a quel momento se la stava cavando molto bene.

      Elimina
  2. da Zemeckis mi spettavo più un'avventurona umana, un personaggio più insolito e sopra le righe (in questo caso le righe le sniffa ahahha!), e invece, a parte gli adrenalinici minuti iniziali, il film è un trionfo di retorica moraleggiante vista in mille altri film ed è pure noiosetto. Peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente non a me non è proprio dispiaciuto, certo il finale gli fa perdere molti punti, ma non ci ho trovato molta retorica. anzi questa oscillazione tra amore e odio che ho provato nei confronti del protagonista, in un certo senso, mi ha pure garbato.

      Elimina
  3. Bene. Ce l'ho in visione perché a me le sfumature (sempre che non siano 50..) piacciono parecchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ancora? eddai ;)
      comunque dagli un'occhiata perché denzel fa un lavorone proprio sulle sfumature.

      Elimina
  4. Concordo: un film che parte fortissimo - la sequenza dell'atterraggio di emergenza è pazzesca - e poi precipita nella noia e nel moralismo.
    Peccato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la scenda dell'atterraggio è veramente spettacolare, poi prende un'altra strada ma alla fine non mi ha annoiato - tutto questo ovviamente escludendo l'orribile finale -

      Elimina
  5. la risposta è sì.
    questo film è una celebrazione della coca, ridimensionato giusto dal finale perché se no non lo facevano uscire nelle sale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah quindi mi confermi questa cosa? perché dici il vero allora tocca aumentare i punti al film.

      Elimina
  6. Anche io non ho granché capito dove volesse andare a parare, 'sto Flight. Parte abbestia con fighe nude, birra a colazione e pippotti ogni 15 secondi, e poi finisce che non spoilero, ma chi l'ha visto capisce il MEH colossale.

    Comunque ti invidio, il tuo header è molto più figo del mio, e c'è pure il Van...
    Ti aggiungo subito ai Link Caparbi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao death!
      non mi invidiare che il tuo spacchetta non poco, cioè il mietitore col dito medio ;)

      Elimina