11 febbraio 2013

Goats - Christopher Neil

Goats è un film proveniente dal Sundance. Cosa significa in termini cinematografici? Che è un film indie, alternativo ecc. ecc.

L'ex acting coach Christopher Neil, un membro del clan Coppola, sembra costruire ad hoc la pellicola proprio in vista del famoso festival e difatti non ci si stupisce più di tanto nel vederlo farcito dei soliti cliché. C'è la tipica famigliola disastrata, il c'è il giovine protagonista che è molto maturo per la sua età, c'è il personaggio grottesco che si fa le canne, c'è il pomposo stronzo, ci sono i rapporti amore/odio genitori figlio, c'è la ricerca interiore, c'è l'amore, ci sono le scene di paesaggi e/o momenti intimi a ritmo di musica giovane suonata probabilmente da gente coi ciuffi. Insomma Neil non si fa mancare niente. 

Parlare in questi termini sembra che io stia denigrando le pellicole provenienti dal già citato festival, non voglio assolutamente lanciare questo messaggio e anzi sono sempre molto curioso perché, spesso e volentieri, le chicche vengono fuori proprio da lì. Ma non è questo il caso.

Goats di partenza sarebbe potuto anche essere interessante, ma si limita a girare a vuoto tra i vari incidenti che capitano al povero Ellis (il giovine di sopra), tra rapporti familiari e tra personaggi che fanno a gara a chi risulta più strambo. A questa competizione del più "strambo" partecipa anche la stessa sceneggiatura, ma da sola.

Un'occasione, quindi, ampiamente sprecata perché il cast era di quelli che avrebbe potuto regalare grandi cose.

IMDb

9 commenti:

  1. Questo mi sa che me lo salto a piè pari, allora, prima che le bottigliate impazzino! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà un po' di bottigliate selvagge le volevo vedere :D

      Elimina
  2. col tuo permesso lo salto anche io e a pensare che il titolo mi aveva incuriosito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ci mancherebbe! saltalo senza rimpianti.

      Elimina
  3. Bene. Dritto dritto nella lista degli evitabili senza passare dal via.
    Ma la sceneggiatura ci partecipa da sola o da sòla? :)
    (ed esattamente, chi è la gente "coi ciuffi"?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la sceneggiatura vi partecipa da sóla, ovvero in solitaria. senza rivali.
      per gente coi ciuffi definisco giovani musicisti, o presunti tali, che per suonare rock giovane necessitano un taglio di capelli che appunto prevedere il ciuffo o più ciuffi.

      Elimina
    2. ah, ecco. adesso mi è tutto più chiaro! :)

      Elimina
  4. sì vabbè, ma può una blogger seria e qualificata come me finire in mezzo a degli spammatori professionisti? eccheccazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi maledetti! è da qualche tempo che l'anti-spammer si prende il suo comodo per filtrare. ma tranquilla ora sono stati debellati ;)

      Elimina