21 marzo 2013

Gambit - Michael Hoffman

gambit
Gambit è il remake dell'omonimo film del 1966 con Michael Caine e Shirley MacLaine. Non avendo visto l'originale non saprei dire quali siano le differenze tra le due pellicole, quale sia il valore dell'originale e quale sia il migliore. Ma dopo aver visionato il rifacimento di Hoffman un mezzo pregiudizio me lo sono fatto.

L'interesse principale di questo Gambit va subito verso la sceneggiatura firmata dai fratelli Coen la quale, in effetti, rispecchia molto il loro modo di vedere l'ammodernamento e il loro linguaggio. Non siamo di fronte ad un capolavoro di sceneggiatura, gli stessi ne hanno sfornate di migliori, ma quegli inserti tipici, quella pasta, insomma quella firma che li contraddistingue la si può percepire nonostante dietro la macchina da presa ci sia l'anonimo e sciapo Hoffman.
Altro punto interessante era poi da riservare al cast della pellicola (Colin Firth, Cameron Diaz, Stanley Tucci e, nella parte del cattivo, il grande Alan Rickman) che, nonostante sia in parte e faccia il suo lavoro in maniera egregia, non riesce a sollevare dal torpore un film probabilmente destinato al dimenticatoio o al cestone del supermercato da principio.

Carino e simpatico quanto anonimo e dimenticabile.

IMDb

13 commenti:

  1. Potevo pure evitarmelo sto film pensa un pó...

    RispondiElimina
  2. io ci son rimasto male in fin dei conti di mezzo ci stanno i Coen... ecchecazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e vabbè dai, può capitare a tutti uno scivolone...

      Elimina
  3. no vabbé, a questo punto me lo evito!

    RispondiElimina
  4. quando si dice il tempismo. lo andrò a vedere stasera, in una settimana che io e le mie amiche, a livello di uscite, abbiamo definito lammmmmmerda.
    alla fine andiamo al cinema il giovedì più per il piacere di stare insieme e andare a cena dopo, che per il film stesso. stasera di sicuro, se non altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo averlo visto posso dire che questo entra di diritto nella top five dei peggio film del 2013.

      Elimina
    2. però c'è un lato positivo, scrivere male di un film è sempre divertentissimo :P

      Elimina
  5. Immaginavo che si sarebbe rivelato una cosa di questo genere. Per il momento me lo salto, in futuro si vedrà.

    RispondiElimina
  6. Il film non l'ho visto ma mi intrufolo fra i comment per renderti partecipe di un'altra catena che ti premia!

    http://incentralperk.blogspot.it/2013/03/liebster-award-i-magnifici-11.html

    RispondiElimina