18 marzo 2013

Hick - Derick Martini

hick
Hick diretto da Derick Martini, del quale ho un buon ricordo per Lymelife, è tratto da un libro di Andrea Portes che ha anche curato la sceneggiatura.

La storia narra della fuga di una tredicenne nell'oscurità della provincia americana, tra violenza, puttane fatte di crack, un cowboy psicotico e una "bella in rosa" dedita alle rapine. Sebbene gli interpreti non siano affatto male, in particolare la giovane e bravissima Chloë Grace Moretz e la Gossip Girl Blake Lively, la pellicola del duo Martini/Portes non riesce ad essere mai credibile, lasciando lo spettatore sempre scettico e distaccato nei confronti dei personaggi che si muovono sullo schermo. 
Tutte le situazioni si alternano tra l'improbabile e il divertente, tra l'improbabile e il raccapricciante, fino addirittura al ridicolo (non nel senso buono). Noi che assistiamo alle sventure (volontarie?) di Luli non impariamo nulla, non impariamo a conoscerla, non impariamo ad amarla, non impariamo alcuna lezione. 

In pratica alla fine del film ne sappiamo esattamente quanto ne sapevamo prima di vederlo. E di quel che sarà di Luli ci frega veramente poco... per non dire niente.

IMDb

3 commenti:

  1. il fatto che ci sia blake lively potrebbe renderlo comunque interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insomma... è brava e affascinante, ma non basta per tutto il film.

      Elimina
  2. Gli attori non sono male, però sì non è un granche come film anche se amo la Moretz qui non l'ha passata liscia. Il cowboy è figo però come psyco poco credibile.

    RispondiElimina