08 maggio 2013

Drago D'acciaio - Dwight H. Little

mitici

Don't fear the weapon, fear the man.

Drago D'acciaio ha avuto una fortuna altalenante nella programmazione televisiva italica dei primi anni '90. Veniva forse considerato un b movie rispetto agli altri b movie, ma il mio vicino di casa, nonché compagno di merende e appassionato di film di botte, ebbe la premura di immortalarlo in quella sua prima apparizione così da poterlo visionare nei freddi pomeriggi invernali, quando faceva buio troppo presto per continuare a lanciare il pallone sulle macchine parcheggiate o nei balconi del palazzo.

drago_d'acciaio
Nonostante fossimo in possesso di questa fortuna, anche noi, in linea con Italia 1, non programmavamo così spesso il film. Che volete che vi dica, quando si sceglieva un Brandon Lee la scelta cadeva sempre prima su Resa dei conti e comunque prima di arrivare a scegliere "un Lee figlio" ci toccava sempre ponderare tra i vari Van Damme, Seagal, DudikoffDon The Dragon Wilson e compagnia bella. E fidatevi che, fare scelte così radicali e importanti, tra quel mito o quell'altro, era un un fardello veramente oneroso per dei ragazzini di 7-8 anni.

Insomma Drago D'acciaio.
È un filmettino action abbastanza onesto, con belle scene di mani in faccia, tante sparatorie, battute sprezzanti e con perfino una scena di sesso dove non fanno altro che leccarsi  i capezzoli. Non male se in più si considera anche una blanda sotto-trama politica poiché il personaggio di Brandon era in piazza Tienanmen il 3 giugno 1989... pensate che da allora per me Protesta di piazza Tienanmen=Brandon Lee.

drago_d'acciaio

IMDb 

10 commenti:

  1. hai dimenticato che in questo film Brandon ha sviluppato la sua ossessione per la corsa ad ostacoli/parkour e che a una certa cagava talmente tanto il cazzo che gli hanno fatto fare una scena intera così ne "il Corvo"...c'è pure chi dice che sia stato ammazzato dalla sua troupe che non sopportava più questa sua ossessione.
    Altro particolare degno di nota, il mullet del cameriere...io vedrei il film anche solo per la sua acconciatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah e lo so, mi sono completamente dimenticato di menzionare questa sua ossessione. però il cameriere con quel suo fantasmagorico mullet è presente nella gif animata.

      Elimina
  2. Me lo ricordo pochissimo rispetto ad altri supercult dei tempi: dici che devo rispolverarlo?
    Comunque credo che io e te si sia gli unici della blogosfera a ricordare ancora Don The Dragon o Dudikoff. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dudikoff - non so perchè - me lo ricordo anch'io. E' grave? ;)

      Elimina
    2. @james: te lo ricordi poco perché non lo mandavano quasi mai in onda... ma si, una rispolverata non può far certo male :)
      dudikoff e the dragon erano qualcuno. devo recuperare qualcosa con loro al più presto.

      @poison: è grave giusto un pochettino, insomma niente di letale. forse però te lo ricordi meglio con il nome di battaglia che era Guerriero Americano :D

      Elimina
  3. Love your blog... take a look at mine if you have time: http://italianmovieposter.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thanks!
      there are some pretty cool stuff in your blog :)

      Elimina
  4. Yeah, quella specie di dipartimento di polizia nella sala da bowling... il migliore era il tenete Ryan, un duro quando spara al birillo rimasto in piedi!!!
    Grande film!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha vero e non si capisce il perché non hanno un ufficio normale!

      ryan troppo un duro, e si capisce che non era la prima volta che sparava dentro l'ufficio (o quel che è) visto che nessuno quasi ci fa caso.

      Elimina
  5. Filmissimo! Purtroppo Brandon Lee è ricordato solo per il Corvo (non che sia brutto, per carità), ma le poche bombette action che è riuscito a sparare prima della sua scomparsa prematura sono imperdibili!

    RispondiElimina