16 maggio 2013

La madre - Andrés Muschietti

Tratto da un cortometraggio di poco più di due minuti, La madre è un discreto horror nonostante in alcuni suoi punti risente di imperfezioni e grossolanità.

Interessanti sono le atmosfere che si creano e l'uso di molte ambientazioni, molto riuscito è anche il prologo iniziale così come altre sequenze, davvero niente male, sparse nella pellicola, tra le quali ci ritroviamo anche quella del corto. Insomma siamo di fronte ad un film ben fatto, che ha un suo perché e ha i suoi momenti ma che lascia spesso perplessi per via di alcune scelte e forzature.

La trama, difatti, oltre ad essere un pelo derivata - ha un qualcosa di The woman in black -, non avanza spedita e ogni tanto si inceppa in stronzate che fanno scattare un sorrisino cadendo nelle tipiche cosucce da horror che immancabilmente uno è portato a chiedersi "ma perché... ?". Alcuni punti poi sono anche confusi o comunque solo arronzati e appiccicati con lo sputo, tra questi il più eclatante è la storia di Mama stessa.

Bravi sia Jassica Chastain che Nikolaj Coster-Waldau, li ho trovato molto funzionali, mentre sono ottime le due ragazzine.

In definitiva La madre, pur non essendo perfetto, si rivela un buon prodotto e ci fa ben sperare su Muschietti.

IMDb 

14 commenti:

  1. Oh mmmmmadreeeee!!!!
    Un film molto carino, commoventissimo sul particolare finale. L'unica cosa veramente brutta è proprio la Madre, purtroppo... pupazzone inguardabile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me l'estetica della Madre non mi è dispiaciuto in realtà...

      Elimina
  2. sì, horror caruccio, con interpretazioni superiori alla media del genere.
    ma il finale fantasy potevano anche risparmiarcelo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il finale sulla scogliera ecc, è molto simile alla ghost story Scarlatti... che mi fece cagare sotto da ragazzino!

      Elimina
  3. no, dai, la storia di Madre non è arronzata. ho trovato più arronzato il come arrivano a ricostruire tutto... le bambine sono fantastiche. ah, e sul finale ho pianto come un vitello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho trovato la storia di Madre un po' campata in aria e appiccicata, invece la ricostruzione la faccio rientrare tra i sorrisetti da film horror.

      Elimina
  4. Io l'ho trovato, invece, noiosetto e scontato, nonostante l'interessante tema della maternità.
    Si salvano giusto i protagonisti, ma resta molto, molto dimenticabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla fine fine a me non è dispiaciuto, secondo me si fa vedere. tutta la prima parte l'ho trovata molto interessante, dal prologo alle ragazzine ritrovate.

      Elimina
  5. Un 5.5 per me, il finale fantasy non ha entusiasmato neanche me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a parte tutto quel finale fantasy, secondo me, ci sta. in fondo si è giocato tutto il tempo su quel versante quindi quel tipo di finale secondo me è quanto meno coerente.

      Elimina
  6. Questo sì che usa esclusivamente il "buuuu effect", altro che sinister (ricordo che accusasti "sinister" di farlo). Il finale è sottotono rispetto al resto, inoltre ci sono delle cose buttate lì: non si capisce bene cosa volesse esattamente fare lui nel bosco e nemmeno il dottore quando va nella casa armato di sola torcia elettrica. All'inizio poi anticipa troppo. Un film che si vede volentieri ma niente di più secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in sinister l'ho trovato più sfacciato, tanto che il finale è clamoroso... cioè hai presente quei video che girano (ce ne sta uno pure in the inkeepers) dove non succede niente e poi appare un mostro urlante che fanno scoppiare le casse? ecco è così.
      si di cose buttate e forzate ce ne stanno, proprio la scena da te citata del dottore nel capanno, che non si capisce il perché ci debba andare di notte.
      però tutto sommato è un film fatto bene e come giustamente dici, si fa vedere.

      Elimina
  7. io l'ho trovato medio, mi fa ben sperare Muschietti perchè mi sembra che ci sappia fare con la cinepresa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. muschietti deve affinare un po' la parte scritta ma pure a me sembra che potrebbe regalarci cose interessanti in futuro.

      Elimina