04 maggio 2013

Una famiglia perfetta - Paolo Genovese

E ogni tanto capita che anche qui in Italia qualche commediuola intelligente la si riesca a fare. Certo non è al cento per cento farina del nostro sacco, trattasi infatti di un remake di un film spagnolo del 1996, ma almeno si prova a dare un'alternativa a peti, oggetti nel culo e ciulate varie almeno sotto Natale.

Da quel che ho visto sembra che si sia voluto cavalcare un po' l'onda della recente commedia francese, con dialoghi brillanti, attori definibili tali, una certa dose di eleganza e perfino un non so che di sofisticato. Poi è ovvio che al Prime Time televisivo non si sfugge e nel finale ci si getti fin troppo nel buonismo sentimentale... ma cazzo, dai che ci siamo quasi!

Genovese dirige come si deve, non ci sono sbavature, tutto è preciso e con i tempi giusti. Gli attori sono in forma e vogliosi di dimostrarlo con Castellitto e Giallini che si spalleggiano bene e gli altri, tra cui la Gerini, la Crescentini, la Neri e la bella Costantini (toh... quasi tutte in "ini"), che gli stanno dietro a ruota. 

Film davvero piacevole, che riaccende un briciolo di speranza per il futuro, specialmente considerando che Genovese, in coppia con Miniero, in passato ha firmato cose deliziose come Incantesimo napoletano e Nessun messaggio in segreteria.

IMDb

3 commenti:

  1. Continua a non ispirarmi granchè, nonostante la tua sponsorizzazione e il fatto che ne abbia letto bene in giro.
    Rimanderò a tempi migliori. O peggiori. ;)

    RispondiElimina
  2. James fidato del buon vecchio Frank;: questo film è qualcosa che manca nel nostro panorama cinematografico, la commedia intelligente!

    RispondiElimina
  3. si james dagli una chance, non è niente di trascendentale, ma come rimarca pure bradipo è un qualcosa di scandalosamente inedito in italia.

    RispondiElimina