14 settembre 2013

La commare secca - Bernardo Bertolucci

la commare secca
La commare secca segna, nel 1962, il debutto alla regia dell'allora ventunenne Bernardo Bertolucci.

La pellicola indaga la socialità della periferia romana di quei primi anni '60, della sua fauna e di come questa si aggira per le strade della città eterna. Con l'escamotage di una serie di interrogatori della polizia che indaga sulla morte di una giovane ragazza che faceva "la vita", abbiamo un susseguirsi di flashback dove sono gli stessi interrogati a raccontare la fatidica giornata.

La pellicola nonostante porti la firma di Bertolucci è in realtà molto più un film di Pasolini (autore della sceneggiatura assieme al regista stesso e Sergio Citti), registicamente è ancora acerbo e la maestria che ha caratterizzato molti suoi lavori futuri deve ancora venire.

Per i temi trattati comunque risulta essere uno sguardo molto interessante dell'epoca, i bravi attori sono presi dalla strada (in modalità neorealista) e ci sono almeno un paio di scene che obbligano alla visione.

IMDb 

6 commenti:

  1. Posso dirlo? io Bertolucci non lo sopporto. Rischio il collasso con ogni suo film.

    RispondiElimina
  2. Sai che questo non l'ho ancora visto?

    RispondiElimina
  3. davvero molto più Pasolini che Bertolucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be si, alla fine bertolucci era pur sempre un ragazzino

      Elimina