30 settembre 2013

La notte del giudizio - James DeMonaco

the purge
Per accettare la visione de La notte del giudizio - e per non confonderlo con la vera Notte del giudizio, lo chiamerò con il titolo originale The Purge - tocca per prima cosa fare i conti con l'idea cardine che regge la pellicola, ovvero che in un prossimo futuro, una volta all'anno, per 12 ore filate, tutti i crimini sono accettati e chiunque ha il permesso di fare come gli pare... ammazzare, stuprare, rapinare ecc. Per quanto questa sia poco plausibile e per quanto sia un'idea veramente del cazzo, debbo ammettere che se la si accetta un pelo di inquietudine riesce a metterla. Ma giusto un pelo.

Di base quello che ci troviamo di fronte è un classico home invasion, cioè un horror dove dei tizi chiusi all'interno di un luogo sono costretti a fronteggiare altri tizi che vogliono entrare nel suddetto luogo. I motivi di tale attacco è come di regola molto pretestuoso e, in questo caso, si basa tutto sulla totale idiozia dei due ragazzini protagonisti. Ogni tanto entrano in gioco la questione morale, l'etica, la classica domanda "chi sono i veri mostri?" così come i volta faccia. Tutte queste cosucce sono ovviamente intervallate da accettate e sparatorie e tutti i nessi e connessi che tale tipo di storia richiede... c'è persino una discreta scena di tortura.

La morale è che se hai tirato su due figli imbecilli, che spalancano le porte alla morte, tu e loro meritate di morire male.

IMDb

18 commenti:

  1. Ahaha la morale è quella. Mi è piaciuto alla fine però, non è il solito finale "tutto è bene quel che finisce bene" :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma pure questo finale l'ho trovato abbastanza scontato ;)

      Elimina
  2. Io l'ho definito "un palazzo di cemento armato su fondamenta di cartapesta". Però mi è piaciuto un sacco Rhys Wakefield, il ragazzo bene. La sua presentazione mi ha ricordato Alex Delarge quando suona alla gattara della clinica per dimagrire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La faccia da stronzetto ce l'ha, è bravino e inquietante il giusto, certo poi le distorsioni dell'immagine (spioncino e monitor) e gli scimmiottamenti hanno aiutato non poco. Però sì, ci può stare ;)

      Elimina
  3. Forse meglio il tuo post di questo film :D

    RispondiElimina
  4. Il bambino ha suscitato parecchie antipatie, compresa la mia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure la sorella non scherza... idiotissimi!

      Elimina
  5. Cosa mi hai tirato fuori... la VERA Notte del giudizio, uno di quei film che, visti una volta, non te li scordi più!!
    Comunque ho apprezzato anche questo, soprattutto per l'attore che ha citato Il Karda, più sopra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vera Notte del giudizio non si batte, semplicemente filmone! ;)

      Elimina
  6. A me è piaciuto parecchio. Un home invasion piuttosto originale nella sua banalità. Minchia che controsenso... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah... dai, facciamo che ci pensi un altro po' :P

      Elimina
  7. Un film discreto, che nel genere si inserisce meglio di quanto ci si aspetterebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' troppo prevedibile, ma almeno è guardabile.

      Elimina
  8. Provai a guardarlo ma mi addormentai, ci riproverò.

    RispondiElimina
  9. ah ah ah ottima la morale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehehe che poi è applicabile ad altri millemila horror!

      Elimina