09 settembre 2013

Spring Breakers - Harmony Korine

Spring Breakers
Senza girarci attorno con inutili preamboli dico subito che, nel suo complesso, Spring Breakers non mi è piaciuto... e sono gentile perché ho trattenuto gli insulti.

La questione è molto ma molto semplice.
La pellicola pur rappresentando la "vuotezza" generazionale (argomento che tra l'altro va avanti da circa 20 anni) dei fanciulli degli anni '10 è, al tempo stesso, vuota e superficiale. Qualcuno potrebbe prendere la parola dicendo che il punto è proprio quello, cioè fare un film vuoto su persone vuote. Al che, a quel qualcuno, io risponderei: "ok, ho capito il concetto... ma che due palle!"

Vedere un video in stile youtube per un'ora e mezza mi crea questo effetto, a patto che nel suddetto video qualcuno non si faccia male. Vedere una storia che per il suo 90% è una continua ripetizione, rallenty come se non ci fosse un domani, estenuanti voice over che spesso e volentieri si ripetono anche loro, per me è Noia pura. Insomma, perché mai mi dovrei sorbire un'ora e mezza di nulla quando già evito come la peste i brevi video che girano sul web? A quale scopo? 

La parola Cinema in Spring Breakers si palesa solo in una occasione, ovvero nella bella scena della rapina iniziale (ma solo la prima volta che la vediamo), tutto il resto è assoluto niente. Non c'è drammaturgia, non ci sono personaggi ne sviluppi narrativi giustificati - e no, le telefonate in voice over ripetute non rappresentano nessuna introspezione, così come una scopata in piscina non rappresenta una discesa negli inferi. 

Potrei non aver capito il concetto base della pellicola o gli intendi di Korine, non nego che potrei avere dei limiti, ma se il suo mezzo per spiegarmi la "vuotezza" è mostrare "vuotezza" a me fa pensare che a immaginazione sta messo maluccio e tanto valeva filmare direttamente la definizione di "vuotezza" o "vacuità" che appare sul dizionario.

IMDb 

24 commenti:

  1. E invece a me questo film mi ha gasata, certo non è un filmone (almeno non per me), se ti va leggiti la mia recensione satirica: http://cipollapensierosa.blogspot.it/2013/07/sdonde-sballate.html.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggendoti mi ha un po' stupito che nel finale comunque lo consigli -.-

      Elimina
    2. Eh sì mi è piaciuto ma la tentazione di prendere in giro il cast è stata forte, quindi alla fine non ho resistito, non sarò sto gran film, però per me una visione la merita.

      Elimina
    3. Non c'è niente di male a fare della satira anche su qualcosa che piace, almeno io la penso così.

      Elimina
    4. no per carità, certo che non c'è niente di male. il fatto è che sono rimasto spiazzato.

      Elimina
    5. Però guarda secondo me è più che altro un film che più che "denunciare" una generazione la prende deliberatamente per i fondelli, da lì parte l'idea della recensione. E' un po' l'interpretazione che gli ho dato io.

      Elimina
    6. prendere per i fondelli una generazione (ma anche altro) spesso va a braccetto con la "denuncia". per come la vedo io una cosa non esclude l'altra.
      io sinceramente tutto ciò nel film non l'ho visto, o comunque l'ho visto in maniera molto blanda. è anche probabile che abbia abbandonato l'idea di vederci qualsiasi messaggio/denuncia dal momento che dopo circa 10 minuti ero già bello che incazzato nero.

      Elimina
    7. E si vede che avevi abbandonato l'idea, non mi puoi però dire che Franco con il suo "look at my shiiiit" non ti abbia fatto partire una risata, ma l'hai visto in italiano tu? Perché il film perde molto visto in italiano, sopratutto Franco gangster che parla da gangster made in USA è uno spettacolo.

      Elimina
    8. si franco è pure bravo, rende bene il suo personaggio ma per limiti di sceneggiatura non può fare molto di più.
      comunque l'ho visto in originale.

      Elimina
    9. Non mi azzardo nemmeno a vedere la versione italiana.

      Elimina
  2. Non ho nulla da dire sul fatto che ti abbia annoiato. Però dai, non è nemmeno il vuoto generazionale quello che vuole rappresentare: sta generazione non è vuota ma piena di cose sbagliate :D comunque sta volta non sono per nulla d'accordo con te...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capita il non essere d'accordo ;)
      ok che questa generazione sia piena di cose sbagliate, ma perché è così se non per via di futilità, vuotezza ecc? come già detto posso anche non aver capito niente... e se così fosse il film è doppiamente sbagliato perché il messaggio non arriva, almeno non a tutti :D

      Elimina
  3. Non urlai al miracolo però mi divertì parecchio . Come abbiamo detto in tanti è un film destinato a dividere anzi è concepito apposta per dividere.
    Korine è un furbacchione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dalle mie parti si dice paraculo non furbacchione :D

      Elimina
  4. Come sai, sono completamente in disaccordo.
    Un film splendido, potente e visivamente fantastico, che non è per nulla vuoto come è stato dipinto da molti.

    Un rientro, il tuo, peggio di uno scivolone del Cannibale! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sulle nostre divergenze circa il film è inutile tornarci... anche se la tua mutazione in cannibalkid diventa sempre più evidente.

      pensa che l'ho scelto appositamente come film di rientro proprio per voi fan ;)

      Elimina
  5. Io invece concordo in pieno con la tua recensione. Ho odiato profondamente questo film, ipocrita e bigotto, che vorrebbe denunciare una generazione vuota e senza valori, e invece per scopi esclusivamente commerciali non fa altro che ricorrere agli stessi mezzi che tanto disprezza (ovvero mostrando quattro ragazzotte sexy svestite dall'inizio alla fine, con tanto di passarella in bikini alla Mostra di Venezia). Incommentabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stavo giusto leggendo il tuo resoconto veneziano che ti ritrovo qui :P

      che dire, finalmente qualcuno che non si è lasciato abbindolare dai colori e dalla falsità di questo "film"

      Elimina
  6. e bentornato, Frank!
    sul film la penso praticamente come te.
    una roba vuota e fastidiosa sul vuoto, con delle protagoniste intollerabili.

    RispondiElimina
  7. D'accordo al 100%, se lo faceva durare 20 minuti allora poteva anche avere senso un film del genere, ma così...

    RispondiElimina
  8. ah, finalmente tre persone serie! :D

    RispondiElimina