04 ottobre 2013

Attacco al potere - Olympus Has Fallen - Antoine Fuqua

attacco al potere
Mettiamola così.
Se uno dovesse dire che un film come Attacco al potere (ma non c'era già? era figo, o sbaglio?) è la solita americanata, con i soliti americani buoni da una parte e i cattivi stranieri (nell'altro erano islamici, vero?) dall'altra, con la donna in attesa, pieno di retorica e propaganda, con l'eroe che cerca riscatto, con le bandiere svolazzanti, la bomba, la caduta e la risalita dell'eroe e così via, non sarebbe egli stesso banale? Non sarebbero queste le solite cose che si dicono in questi casi? Bisogna per forza usare cliché per descrivere un film pieno di cliché? Troppo facile così. Insomma basterebbe fare il copia-incolla di Trappola in alto mare/sulle montagne rocciose/di cristallo et voilà, les jeux sont fait.

Quello che cerco di dire non è certamente che il film non sia tutte queste cose... basta dare un'occhiata al trailer per capirlo, si chiama Olympus Has Fallen perdio. È ovvio che è una cazzatissima che prova a ritemprare il nostro patriottismo americano.

Quale il succo di tutto questo pistolotto?
Il succo è che un film come Olympus Has Fallen - ma vale per tutti i suoi simili - deve essere visto con cognizione di causa e giudicato per quello che è.

In questo caso specifico Butler come eroe se la cava, i combattimenti, per quanto interscambiabili tra loro, sono veloci cazzuti e spietati, le schizzate di sangue sono un pelo sopra la media dell'action (quello americano però, perché a Hong Kong, ad esempio, non si regolano da anni) e la parte dell'assalto è alquanto rock. La regia di Fuqua è onesta e senza troppi fronzoli, la fotografia è sì standard ma funzionale, gli effetti speciali digitali sono un po' gne gne ma non fa niente e nel cast (ci stanno pure Aaron Eckhart, Morgan Freeman, Angela Bassett e Melissa Leo) c'è gente capace. 

Non un capolavoro - manco all'interno del suo stesso genere - ma due ore le fa passare e mi ha fatto pure venire voglia di rivedere l'altro Attacco al potere. Insomma, ci si può pure stare.

IMDb 

Perdonate lunghezza e sfogo, ma all'ennesimo commento banale su film di questo tipo non mi sono più trattenuto.

7 commenti:

  1. Per me film indegno. Ho fatto fatica ad arrivare alla fine...

    RispondiElimina
  2. almeno guarda la sua bella copia , Sotto assedio...praticamente ricalcato - _ -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non vedo l'ora... non posso perdermi l'ennesima esplosione della Casa Bianca da parte di Emmerich ;)

      Elimina
  3. FUQUA è un regista cazzaro. Per me questa è una gran cagata (perdonami il termine)

    RispondiElimina
  4. Per me uno schifezzone, nonostante Butler sia uno dei miei tamarri preferiti. :)

    RispondiElimina
  5. senza polemizzare, ma che vi aspettavate? c'era da aspettarselo che sarebbe stata una tamarrata tutta eroismo, con il protagonista solo contro millemila cattivoni terroristi e che deve riabilitarsi dopo una clamorosa retrocessione... non mi pare che dal trailer o dal titolo fosse stato promesso altro.

    RispondiElimina
  6. Confermo e sottoscrivo tutta la recensione. Il film va visto per quello che è e allora si passano un paio d'ore di puro intranttenimento

    RispondiElimina