10 marzo 2014

Before Midnight - Richard Linklater

before midnight
Una storia, quella di Jesse e Céline, che va avanti da vent'anni.

A noi semplici spettatori è stato concesso di vedere, scrutare e accompagnare la coppia per pochi piccoli istanti, prima in quel di Vienna, poi in quel pomeriggio Parigino e ora in Grecia. Un viaggio umano, attraverso l'Europa, nel quale vediamo palesarsi  l'amore in tutte (o quasi) le sue forme. Quello passionale, inaspettato, travolgente e pieno di promesse dei ventenni, quello più maturo, razionale e ponderato dei trentenni ed infine quello un po' stantio, di routine e compromessi dei quarantenni.

Linklater porta avanti coerentemente il discorso iniziato vent'anni fa, non gioca sporco con i sentimenti e ci mostra un giorno della vacanza in Grecia così come potrebbe andare a chiunque. Una pellicola che, come le precedenti, mette un po' di disagio a chi guarda poiché si ha sempre la sensazione di star spiando qualcuno ma, allo stesso tempo, ha in sé un potere quasi fascinatorio dovuto, molto probabilmente, alla forte componente comunicativa di Jesse e Céline.

Volendo dare una morale a Before Midnight, ammettendo che ce ne sia una, è che l'amore è un casino, la vita non aiuta e le soddisfazioni non sempre sono presenti. L'unica speranza è quindi il romanticismo, una roccia su cui aggrapparsi e sulla quale appoggiarsi per respirare un po'.

IMDb

8 commenti:

  1. Per me il migliore della trilogia. Dialoghi spettacolari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello è bello ma per me il primo non si batte

      Elimina
  2. Jesse e Celine già mi mancano, li continuerò ad aspettare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se avremo mai loro notizie in futuro...

      Elimina
  3. Sono mesi che dico che devo vederlo e ancora non l'ho fatto. Rimedierò, spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per alcuni film mi dico lo stesso da anni :D

      Elimina
  4. Come ho già scritto da altre parti, sarà l'età ormai prossima, sarà che con Celine ho qualche affinità caratteriale, sarà che mi è parso così vero e reale ma io l'ho letteralmente adorato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riesce ad essere molto empatico anche con chi ha poche affinità, il che dimostra la sua forza

      Elimina