16 maggio 2014

Las brujas de Zugarramurdi - Álex de la Iglesia

las brujas de zugarramurdi
Las brujas de Zugarramurdi (tradotto Le streghe di Zugarramurdi) è l'ultima follia cinematografica dello spagnolo Álex de la Iglesia.

In questa nuova fatica, presentata fuori concorso al Festival di Roma 2013, c'è tutta l'imprevedibilità del cinema di de la Iglesia, ovvero un cinema capace di passare senza preavviso alcuno dall'action, al grottesco, all'horror, alla commedia fino al demenziale. Niente è scontato e tutto può accadere, tanto che ritrovarsi un Cristo  - con tanto di croce - imbracciare un fucile e rapinare un ComprOro è naturale routine, come è routine veder apparire un essere gigante che inghiotte senza alcun problema esseri umani. Cosa abbastanza tipica del cineasta, presente anche in questo caso, è una sorta di perdita di controllo nella parte finale della storia, dove le carte e gli avvenimenti messi in campo sembrano essere davvero troppi e perfino troppo bizzarri da risultare talvolta strabordani.

De la Iglesia sicuramente si diverte e ci diverte - in fondo è uno dei pochi in Europa capace di tanto assieme a Edgar Wright - e riesce a mantenerei ritmi sempre molto serrati. Se poi mettiamo in conto una qualità tecnica di altissimo livello che non sfigura accanto alle più dispendiose produzioni d'oltreoceano allora credo che una visione se la meriti.

Vi lascio con un appunto per i viandanti: se non vi piace il cinema di de la Iglesia vi consiglio di evitare. De la Iglesia o lo si ama o lo si odia.

IMDb

0 commenti:

Posta un commento